Introduction/it

From Kray
Revision as of 20:37, 16 August 2012 by Jure (Talk | contribs)

Jump to: navigation, search
Language ›

Nota del traduttore

La crescente diffusione di Kray anche in Italia ha reso necessario il mettere a disposizione una risorsa che sia un punto di riferimento di base (e, quindi, di partenza) anche in lingua italiana. Nel mondo della grafica tridimensionale la stragrande maggioranza delle risorse, dei consigli, dei tutorial e dei manuali sono disponibili solamente in lingua inglese. Sfortunatamente, tale idioma è nel nostro paese meno diffuso di quanto pensiamo, e comunque molto meno diffuso (e dunque meno utilizzato) rispetto ad altre nazioni dove l'inglese è una seconda lingua o quasi (si pensi, ad esempio, a molte nazioni dell'Europa dell'est e del nord in cui una percentuale di persone ben più elevata rispetto all'IItalia comunica correntemente in lingua inglese). Ma se la lingua inglese si rivela importante per avere accesso ad un aiuto che altrimenti sarebbe inaccessibile in fatto di 3D (e più in generale di tutte quelle attività connesse al mondo informatico), questa lingua diventa tanto più fondamentale quando ci si addentra nel mondo di Kray. Per dirla come una volta mi disse un'utente Italiano: “Senza l'Inglese, con Kray non si va da nessuna parte”. Ciò dipende sostanzialmente da due fattori: 1 – Nonostante Kray sia un software il cui sviluppatore è nato, vive e lavora in Polonia, quanto vi sia di utile su questo meraviglioso strumento è disponibile quasi esclusivamente in lingua inglese (basti pensare che non esiste nemmeno una versione in lingua polacca delle risorse ufficiali su questo software). 2 - Kray è uno strumento assai complesso da studiare, imparare e, soprattutto metabolizzare. Pertanto, molto spesso, quanto di utile a tal fine sia reperibile nel web impiega necessariamente un inglese piuttosto tecnico, preciso, puntuale.

Certo, ci si potrebbe affidare ai diversi traduttori sparsi sulla rete per cercare di cogliere almeno il senso di massima di tutta una serie di allocuzioni circa questo programma, ma purtroppo, spesso e volentieri i risultati sono deludenti per il semplice motivo che molto di quello che è contenuto nel manuale in lingua originale è talmente specifico che sovente, nonostante l'utilizzo di traduttori di qualità elevata, quel particolare aspetto che può interessare l'utente non viene colto con sufficiente completezza (in taluni casi non viene affatto colto). Il tipo di Inglese che si deve conoscere per poter avere un accesso immediato ai contenuti del manuale originale non può essere di natura prettamente scolastica. Quindi, a questo punto si è posta una seria problematica con due possibili soluzioni: o costringere tutta l'utenza Italiana ad imparare sufficiente bene quel tipo di inglese necessario per accedere ai contenuti del manuale o, molto più semplicemente, mettere a disposizione questa risorsa anche in lingua Italiana.

Bisogna inoltre specificare che, per quanto complesso, funzionale e capace di restituire risultati notevoli, Kray non è ancora giunto alla sua distribuzione definitiva (nel momento in cui vi scrivo siamo giunti alla Release Candidate 5 – versione candidata alla distrubuzione ufficiale n. 3 - che con ogni probabilità sarà l'ultima release candidate prima della distribuzione definiiva) e quindi, per quanto vicini alla distribuzione definitiva del software, ci troviamo ancora in fase di beta testing ed implementazione del prodotto. A causa ciò, lo stesso manuale ufficiale risulta a volte incompleto e non tratta con la dovuta specificità una serie di questioni fondamentali. Ciò è parzialmente bilanciato dalla presenza di un forum in cui è possibile trovare risposte a moltissimi interrogativi su una serie di funzioni e problematiche. Vi è pure un canale specifico dedicato all'aiuto e al supporto circa Kray su Skype. Naturalmente anche queste due risorse sono rigorosamente in lingua Inglese (anche se sono attualmente frequentate da più di qualche utente Italiano).

Ad ogni modo, da qualche parte bisogna pur partire e quindi ci è sembrato opportuno con l'iniziare a mettere a disposizione dell'utenza italiana quanto meno una risorsa di base. L'intento finale è in realtà quello di creare una comunità Italiana che riesca a veicolare più rapidamente e nel modo più funzionale possibile una buona informazione sul prodotto.

C'è da dire che il manuale originale di Kray da per scontato che l'utente abbia una conoscenza teorica medio alta (e in taluni casi avanzata) di questioni legate al mondo della Global Illumination (illuminazione globale), oltre ad una buona conoscenza pratica di Lightwave3D. Quest'ultimo aspetto si rivela oltremodo fondamentale poiché, come detto nel manuale stesso, prima di iniziare a lavorare con Kray è sempre necessario impostare correttamente il proprio lavoro (e dunque la scena) già in Lightwave3D. E, soprattutto, occorre farlo assecondando la logica di Kray. Questo sforzo diventa necessario se si vuole ottenere un risultato ottimale. Ad ogni modo, ci è sembrato utile implementare questo manuale con alcuni suggerimenti e piccole (a volte presenti nel testo, altre volte messi direttamente in evidenza dalla scritta suggerimento) che possano renderne maggiormente fruibile il contenuto. Infine, una traduzione alla lettera ci avrebbe messo nella condizione di cadere nella stessa trappola dei traduttori automatici dalla lingua inglese a quella italiana, con il rischio di non fornire il senso esatto del contenuto del manuale originale. Pertanto, il lavoro di traduzione è stato effettuato con una vera e propria estrapolazione del significato reale e concreto dei concetti riportati nel manuale per poi riorganizzarli secondo una certa logica e puntualità.

In conclusione va detto che tutte le funzioni di lightwave 3D sono espresse in lingua inglese e quindi, quando ci si riferisce ad esse, una traduzione delle stesse diventa quanto mai inutile poichè si presuppone che l'utente che abbia rivolto la propria attenzione a kray abbia già una certa familiarità con Lightwave. Inoltre, bisogna ammettere che oltre a dare per scontante una serie di conoscenze, spesso il manuale originale non è chiaro e quindi da questa parte c'è stata tutta la volontà di implementare esempi e spiegazioni aggiuntive non contenute nel manuale in lingua originale. Speriamo che ciò d'ausilio ulteiore all'utente.

Quella che si propone all'utente è la prima traduzione ufficiale del manuale di Kray in una lingua diversa dall'inglese. Confidiamo, che a questa faccia seguito anche la traduzione di altre risorse come, ad esempio, dei tutorial e/o di questioni specifiche trattate nel forum. Ci auguriamo infine che questo lavoro possa essere di reale aiuto all'utenza Italiana che abbia deciso di rivolgere la propria attenzione a Kray.

INTRODUZIONE

Kray è un motore di rendering basato sulla Global Illumination che consente di ottenere rendering veloci ed accurati di scene in cui la luce indiretta gioca un ruolo fondamentale. Kray integra algoritmi ed ottimizzazioni avanzati e moderni che ne fanno un motore di rendering adatto non soltanto ad immagini di tipo still, ma anche ad animazioni in completa Global Illimination calcolate molto velocemente anche su calcolatori di tipo standard.

Kray è perfettamente integrato in Lightwave 3D e ne supporta la maggior parte delle caratteristiche. Tuttavia, Kray non si limita a supportare le opzioni di Lightwave 3D ma implementa una serie di potenti funzioni proprietarie non disponibili in Lightwave.